Cultura, musica e spettacolo

Taranto: ‘Luis Bacalov’, ecco il concorso internazionale di composizione

Premio dedicato all’Oscar italoargentino. Tema di quest’anno: il tango

Comunicato stampa
24.07.2020 15:25


Conferenza stampa a Palazzo di Città. Al centro dell’incontro con gli organi di informazione, il primo Premio internazionale di composizione “Luis Bacalov”. Al popolare compositore, premio Oscar con le musiche per il film “Il Postino”, e per dodici anni direttore principale dell’Orchestra della Magna Grecia, l’ICO tarantina ha voluto dedicare un concorso importante e di ampio respiro al quale parteciperanno compositori che faranno pervenire iscrizioni da tutto il mondo secondo quanto indicato  dal sito dell’OMG (www.orchestramagnagrecia.it). Presenti all’incontro, Fabiano Marti, vicesindaco di Taranto e assessore alla Cultura; Beatrice Lucarella, presidente della sezione Turismo e Cultura di Confindustria Taranto;  Piero Romano, direttore artistico dell’ICO Magna Grecia; i direttori d’orchestra Giuseppe Salatino, direttore di produzione del concorso, e Maurizio Lomartire, fra i fondatori dell’Orchestra della Magna Grecia. 
Dunque, l’incontro a Palazzo di Città per spiegare alla stampa un concorso che l’ICO Magna Grecia realizza in collaborazione con il Comune di Taranto e l’associazione “Luis Bacalov”. Una iniziativa siglata, insieme, dal sindaco di Taranto, Rinaldo Melucci, il vicesindaco e assessore alla Cultura, Fabiano Marti, e il direttore artistico dell’Orchestra della Magna Grecia, Piero Romano, che vuole essere occasione di lancio per nuovi talenti della musica internazionale e, allo stesso tempo, un sentito e doveroso tributo all’immenso Luis Bacalov, direttore principale dell’Orchestra della Magna Grecia, dal 2005 al 2017 (anno della sua scomparsa), insostituibile punto di riferimento umano e artistico. Il Concorso Internazionale di composizione, ispirato alla poliedrica produzione musicale del direttore italoargentino, mira alla valorizzazione della creatività dei compositori provenienti da varie estrazioni culturali. «E’ un altro progetto, lodevole, realizzato dall’Orchestra della Magna Grecia in collaborazione con l’Amministrazione Melucci – ha dichiarato Marti, nella duplice veste di vicesindaco ed assessore alla Cultura – con cui stiamo cercando di alzare l’asticella nell’offerta a una città che vuole crescere; siamo orgogliosi che proprio a Taranto nasca un concorso internazionale di composizione, perché si parli di cultura, arte e musica raccontando una città diversa: sarà un’occasione per portare a Taranto, una città delle città italiane più belle e accoglienti, compositori che arriveranno da tutto il mondo; il premio intitolato al grande Luis Bacalov, che con la nostra città ha avuto un legame straordinario, ci è sembrato un tributo condivisibile, oltre che doveroso». «Parliamo di un concorso internazionale per compositori – ha dichiarato Romano – rivolto, se vogliamo, a un turismo di alta fascia qualitativa; ogni due anni, il “Luis Bacalov”, andrà in alternanza a quello, invece, riservato ai direttori d’orchestra, il “Premio Nino Rota”; da Bacalov intendiamo trarre ispirazione, come animare, incidere nell’evoluzione del linguaggio musicale: quest’anno lo facciamo attraverso un tema, il tango, perché è uno dei generi che Bacalov ha tanto amato ed ha contribuito a rendere famoso negli anni. Sarà sicuramente una edizione straordinaria, che lancerà il concorso oltre i confini europei, come già accaduto, in fatto di adesioni, a centinaia da tutto il mondo, per il “Nino Rota”». Ulteriore ed originale peculiarità dell’evento, l’essere strettamente connesso ad un’altra avviata competizione legata all’attività dell’Orchestra Magna Grecia: il Concorso Internazionale di Direzione d’orchestra “Nino Rota”. I due concorsi avranno cadenza biennale e alternata. Le opere premiate nel Concorso Internazionale di composizione “Luis Bacalov – 2020”, potranno essere prese in considerazione per le prove del Concorso Internazionale di Direzione d’orchestra “Nino Rota – 2021”. L’intervento di Beatrice Lucarella, presidente della sezione Turismo e Cultura di Confindustria Taranto, con la quale l’Orchestra divide quotidianamente impegno e dinamiche di concorsi e attività di produzione. «Premesso che qualche settimana fa abbiamo fatto una conferenza nel corso della quale – ha dichiarato la rappresentante di Confindustria di Taranto – abbiamo presentato le attività che l’Orchestra porta avanti da diversi anni, ma anche le novità digitali che un’impresa, come la ICO, che ha condotto in particolare durante il lockdown e saranno menzionate in una rivista internazionale a cura della Camera di commercio britannica; come Confcommercio, pertanto, abbiamo inteso dare spazio all’ICO e alle imprese culturali e del turismo che hanno saputo reinventarsi, innovare, nel periodo di confinamento. Riscopriamo la bellezza di questa città, che passa attraverso numerose iniziative, mai fini a se stesse, sinergiche fra istituzioni, associazioni di categoria e imprese». Ogni edizione del Concorso sarà tematica. Sarà il Tango il tema dell’edizione 2020, cui potranno partecipare, con una sola opera, compositori di qualsiasi nazionalità senza limiti di età. Per partecipare sarà necessario versare una quota di iscrizione (80euro) e far pervenire documentazione richiesta e riportata, nei dettagli, su sito e social OMG dove sarà possibile trovare il form di iscrizione da compilare (www.concorsoluisbacalov.it) entro le ore 12.00 di martedì 22 settembre 2020. «Due le fasi del Concorso – ha spiegato il maestro Giuseppe Salatino, direttore di produzione del concorso “Luis Bacalov” – nel corso della prima, una Commissione esaminerà le composizioni pervenute fino ad ottenere le sei composizioni finaliste, eseguite nella serata conclusiva in programma al Teatro Comunale “Fusco” in diretta streaming; a seguire, una giuria, della quale farà parte anche il direttore artistico della “Fondazione Arturo Toscanini” di Parma, istituzione con cui questo concorso è gemellato, infine assegnerà i diversi premi riservati ai partecipanti alla fase finale». «E’ un progetto al quale pensavamo da tempo – ha concluso il maestro Lomartire – in quanto doveroso omaggio a un artista fondamentale per la musica italiana in assoluto, e molto legato alla nostra città: in tempi non sospetti, Bacalov, affezionatissimo alla Città vecchia, accarezzò il desiderio di acquistare un immobile nel cuore dell’Isola; ricordo i sopralluoghi, che rappresentano una delle tante testimonianze dell’attaccamento al nostro territorio, affascinato dalla bellezza della città e dallo spessore umano dei tarantini: il Premio a lui dedicato è un’occasione importante per ricordare una figura straordinaria e decisiva per il rilancio culturale di Taranto, obiettivo per il quale ci impegniamo quotidianamente». Una Giuria di Qualità assegnerà un Primo premio di 2.000euro; al brano selezionato sarà, inoltre, assicurata l’esecuzione del brano selezionato durante la Stagione concertistica dell’Orchestra della Magna Grecia 2021/2022, la Stagione concertistica 2021/2022 dell’Orchestra Filarmonica Toscanini di Parma, l’edizione con la Casa editrice Eleutheria Edizioni Musicali. Secondo Premio, 800euro, più l’edizione della composizione con la Casa editrice Eleutheria Edizioni Musicali; terzo Premio, 500euro, più l’edizione della composizione con la casa editrice Eleutheria Edizioni Musicali. Previsto anche il Premio del pubblico (A.Ma.Ta.), 300euro, assegnato attraverso il televoto dopo la diretta streaming; e il Premio dell’Orchestra, 300euro, “Premio Magna Grecia – Città di Taranto”, con l’eventuale  inserimento nelle prove d’esecuzione del Concorso Internazionale di Direzione d’orchestra “Nino Rota” – edizione 2021. Decisioni di Giuria di Qualità, Pubblico e Professori d’orchestra saranno inappellabili. Un riconoscimento sarà riservato anche per quanti non rientreranno fra i premi suddetti: alle composizioni giunte comunque alla fase finale, verrà consegnato un attestato e il riconoscimento di un gettone di presenza (150euro). Tutti i premi in denaro verranno erogati mediante bonifico bancario. Le composizioni selezionate per la fase finale verranno eseguite in occasione della serata dedicata alle esecuzioni dei brani finalisti che si svolgerà al Teatro Comunale Fusco  domenica 15 novembre alle 19.30 con trasmissione dell’evento in diretta streaming sui canali digitali dell’Orchestra della Magna Grecia (Face-book e Web). Nella stessa serata  le composizioni finaliste verranno giudicate dalla Giuria di qualità appositamente nominata e composta dal Direttore artistico dell’Orchestra Magna Grecia, dal Sovrintendente/Direttore artistico della Fondazione Arturo Toscanini di parma, Compositori, direttori d’Orchestra e musicisti di chiara fama, Direttori artistici di Orchestre italiane ed internazionali.

Castellaneta: 37 ragazzi all’open day di giovedì 23 luglio
Bisceglie: Vincenzo Racanati ha iscritto la squadra in Serie D