TARANTO

Alex Sposito giura fedeltà al Taranto: ‘Voglio rimanere qui’

Il portiere: ‘Se penso al mio futuro, mi piacerebbe rimanere, ma dipende dalla volontà del presidente’

22.01.2020 20:16

"A Taranto mi trovo bene, questa piazza mi è sempre piaciuta e se penso al mio futuro mi piacerebbe restare in rossoblu. Ovviamente, se lo vorrà la società". Una vera e propria dichiarazione d'amore quella di Alex Sposito, pronto a giurare fedeltà al Taranto. Classe 2001, dopo un avvio così così, il portiere si è preso la scena a suon di buone prestazioni. Qualche errore c'è stato, è vero, ma chi non ne commette? Sul piatto della bilancia, sono sicuramente più le cose positive che quelle negative. Un futuro nemmeno tanto lontano, non solo per Sposito, ma per tutti i componenti della rosa che hanno 14 partite a disposizione per meritarsi una riconferma. Nel frattempo, il presidente Giove ha posto un nuovo obiettivo: conquistare e vincere i playoff. "Per noi - ha spiegato Sposito a 100 Sport Magazine - ogni partita è come se fosse una finale, scendiamo in campo sempre per vincere, ma per sfortuna non sempre ci riusciamo. A Nardò non siamo stati brillanti, ma se avessimo vinto non avremmo rubato nulla. Purtroppo, abbiamo subito il pareggio sul classico tiro della domenica, per giunta deviato da Cuccurullo. Ecco perché parlo di sfortuna". Sfortuna o meno, la tifoseria non apprezza questo Taranto: partito per la promozione, ora si ritrova a sigillare i playoff, non proprio un'iniezione di fiducia per chi da anni spera di abbandonare la Serie D e non tornarci più. "Sappiamo benissimo che la gente non è contenta e per questo ci dobbiamo prendere tutte le critiche - chiude Sposito -. Quello che posso dire è che la squadra si allena con professionalità e cattiveria ogni giorno della settimana".

Teatro: Poltronissima 2020, ancora un musical con ‘Una notte a Broadway’
Il calcio in una foto