BASKET

Applausi ed emozioni al Memorial ‘G. Solito e A. Petracca’

La Lupiae Team Salento trionfa nel quadrangolare di basket in carrozzina dedicato a due icone della pallacanestro tarantina

Comunicato stampa
07.05.2018 03:05

La Lupiae Team Salento - Foto Aurelio Castellaneta

Hanno vinto le emozioni. Quelle autentiche, quelle che ti lasciano un segno nel cuore che non andrà più via. Il  Memorial "Giovanni Solito e Alessandro Petracca" diventa la cartolina perfetta di una città che sa ancora trasmettere valori positivi, dimostrando che unendo le forze in campo si possono realizzare eventi memorabili.

E' il capolavoro dei Lions Club Taranto Host, del Leo Club Taranto, del Comitato Italiano Paralimpico Puglia e dei Lions Clubs della Circoscrizione B del distretto 108Ab: al Palamazzola oltre cinquecento presenze, impreziosite anche dai tanti Allievi della Scuola Sottufficiali della Marina Militare di Taranto e dai rumorosissimi studenti del liceo "Ferraris" protagonisti del progetto "Alternanza scuola - lavoro", numeri da capogiro per una disciplina come il basket in carrozzina che meriterebbe sicuramente più attenzione a livello mediatico.

Il quadrangolare lo vince la Lupiae Team Salento di Lecce in finale contro i padroni di casa dei Boys Taranto, che in semifinale avevano avuto la meglio sull'Asd Crazy Ghosts Team Basket Battipaglia, che ha conquistato il gradino più basso del podio. Ultimo posto per l'HBari 2003 con due sconfitte al termine comunque di prestazioni di buon livello.

Lecce fa il pieno anche per i riconoscimenti individuali: premio fair - play a Luigi Ingrosso, miglior giocatore del torneo a Caicedo Montano.

Nell'intervallo lungo di ciascun incontro e durante la pausa tra le due semifinali, hanno strappato applausi i ragazzi del Gruppo Sportivo Delfino, l'associazione che si occupa dal 1981 della pratica sportiva tra i disabili intellettivi relazionali presieduto da Giuseppe Fischetti. 

Applausi a scena aperta, inoltre, per le esibizioni della Fanfara del Comando Marittimo Sud, che ha preceduto la finalissima eseguendo un toccante Inno di Mameli.

"Siamo riusciti ad organizzare un evento eccezionale con protagoniste persone speciali che ci hanno emozionato - ha commentato Luciano Ciussi, Coordinatore del Comitato “Attività sportive” della Circoscrizione B del Distretto 108Ab Puglia e principale organizzatore dell'evento - e sono felice dell'importante risposta di pubblico che ha premiato questa nostra iniziativa".

"Abbiamo dato un grosso segnale a Taranto - gli fa eco Egidio L'Ingesso, delegato provinciale Comitato Paralimpico Italiano - dimostrando di poter associare normodotati con disabili: solo così possiamo raggiungere grandi risultati".

La manifestazione, presentata dal direttore di TuttoSportTaranto.com Matteo Schinaia e dedicata alla memoria di due icone del basket tarantino scomparse prematuramente e ricordate al termine della kermesse durante le premiazioni con gli emozionatissimi familiari, è stata patrocinata da Regione Puglia, Provincia di Taranto, Comune di Taranto, Comando Marittimo Sud, CONI, CIP-Puglia, Endas Puglia, Uisp Taranto, Croce Rossa Italiana e FIPIC, oltre ad essere supportata dal Panathlon Club Taranto Magna Grecia. L'evento, inoltre, era inserito nella rassegna della settimana cataldiana per i festeggiamenti del Santo Patrono della città dei due mari, fortemente voluta dal comitato organizzatore.

Commenti

Serie D/H: Cerignola, col Picerno prove di playoff
Futsal A2/F: Città di Taranto, primo passo verso l’amore salvezza