1a Categoria

Manduria: Lippolis, 'Difficile giocare con tante assenze'

Alessio Petralla
12.03.2018 13:40

Ko immeritato in quel di Capurso per un Manduria falcidiato dalle assenze. A commentare il match, a Blunote, è il tecnico Walter Lippolis: “Il ko è immeritato dato che il Capurso ha creato una sola azione in contropiede conquistando il rigore ottenuto furbescamente, ma che è valso il successo. Il loro portiere ha compiuto due miracoli su Bisello e, nel secondo tempo, su una conclusione di Lotito che stava per spegnersi sotto l’incrocio. Senza dimenticare l’occasione di Miggiano, parata con i piedi. Ai punti avremmo meritato addirittura il successo. Resta il rammarico più per il morale che per la classifica. Inoltre, nella mattinata di domenica ho avuto altri problemi di formazione che mi hanno portato a terminare il match con sei under: nonostante tutto, non abbiamo mai sofferto. Complimenti ai ragazzi che hanno dato tutto. Sono felice dello spirito, speriamo di metabolizzare subito la sconfitta. La squadra meritava un attestato di stima attraverso il risultato”.

LE ASSENZE: “Non trovo alibi, ma è difficile giocare praticamente senza mezza squadra e senza attacco. A Capurso non avevo a disposizione i difensori Mero e Di Mitri, i centrocampisti Macaluso e Morleo e gli attaccanti Franza, Riezzo, Urbano e Morelli. Nonostante tutto, in nove partite abbiamo subito soltanto sei reti”.

TIFOSERIE: “Nel finale, sportivamente, si sono salutate con rispetto…”.

Si ringraziano:

 

Lizzano: Palmieri, 'Ko reso meno amaro dagli altri risultati'
Ginosa: Nulla da fare con la quotata Fortis Altamura