Serie C

Rende: Il dg Ciardullo, 'Virtus? Temo la bravura del tecnico Trocini'

Il dirigente dei calabresi a Blunote: 'Non sarà una partita abbottonata'

Alessio Petralla
08.11.2019 12:20

Un avvio stentato da parte del Rende che, però, nonostante l’ultimo posto in classifica è in ripresa come spiega, a Blunote, in vista della sfida con la Virtus Francavilla, il dg Giovanni Ciardullo: “Il bilancio di questa prima parte di campionato per noi non è ottimo: non è quello che ci aspettavamo. La classifica parla da se anche se sapevamo di poter pagare il nuovo staff tecnico e la nuova rosa. Di contro, non ci aspettavamo nemmeno di occupare l’ultimo posto anche se c’è da rivedere qualche decisione arbitrale. Non troviamo alibi anzi alcuni errori li abbiamo commessi anche noi. In questo periodo la squadra è in crescita avendo conquistato quattro punti in tre gare: lo confermano anche le prestazioni visto che la sconfitta con il Monopoli, che non ha rubato niente, è arrivata per via di una defezione del direttore di gara”.

FORMAZIONE: “Non abbiamo infortunati e domenica mancherà solo Giannetti per squalifica”.

LA VIRTUS FRANCAVILLA: “Temo la bravura del tecnico Trocini che, in passato, ha costruito le fortune del Rende. Affronteremo la partita sapendo che non sarà facile visto che so come l’allenatore biancoazzurro prepara le sfide, come motiva i suoi calciatori e come ben dispone la squadra in campo. La Virtus è un avversario forte, che ha raccolto meno di quanto meritasse e che dispone di calciatori bravi ed esperti. E’ un buon banco di prova”.

LA GARA: “Stiamo giocando sempre allo stesso modo preparando ogni partita con il medesimo atteggiamento. Cerchiamo di giocare un calcio propositivo e il nostro atteggiamento, domenica, non cambierà così come penso nemmeno quello dei pugliesi che in casa, fino ad ora, hanno fatto bene con degli attaccanti che sanno il fatto loro. Mi aspetto una gara aperta in cui entrambe le squadre giocheranno a viso aperto per vincerla. Non sarà un match abbottonato”.

IL CAMPIONATO: “La Reggina merita il primato vista la grande solidità e organizzazione di gioco mostrata fino ad ora. Con il Bari meritava qualcosa di più del pari e ha un tecnico che non ha bisogno di presentazioni. Mi aspettavo di più dai galletti biancorossi che hanno lasciato inaspettatamente dei punti per strada. Il Monopoli non è una sorpresa e non mi aspettavo l’ottimo inizio della Paganese. Anche il Catanzaro può dire la sua. Il resto delle squadre sta mantenendo le aspettative della vigilia”.

Si ringraziano:

Brindisi: Montaldi, 'Con la Gelbison dovremo saper aspettare'
Futsal B/M: Orsa Viggiano, Davì 'Alma Salerno? Possiamo battere chiunque'