BASKET

Basket C/Gold: Cus Jonico, Massari ‘Fuori casa non riusciamo ancora a essere decisivi’

Il team manager rossoblu analizza il ko di Altamura: ‘Bisogna capire se è un discorso fisico o di personalità’

Comunicato stampa
04.12.2019 22:10

Salvatore Massari, team manager del Cus Jonico Taranto
“Ci vorrebbe la sfera magica”. Così Salvatore Massari, team manager del Cus Jonico Basket, prova a esorcizzare l’ennesima sconfitta consecutiva patita dai rossolbu lontano da casa domenica scorsa ad Altamura. “Continuiamo a lavorare tanto in settimana – spiega Massari - a offrire anche buone prestazioni ma non siamo continui nei 40 minuti. Anche ad Altamura nel momento decisivo della partita, all’ultimo quarto, abbiamo sofferto la loro fisicità e gli avversari hanno preso il largo. Un vero peccato a guardare la classifica”. Che continua a essere positiva con Taranto stabilmente nelle prime posizioni: “Il campionato resta in linea con quelle che erano le aspettative della società, siamo comunque in zona quarto posto. Resta il rammarico perché con il percorso netto fatto in casa (4 vittorie su 4 gare, ndr) una o due vittorie in trasferta, che ci potevano stare benissimo, ci avrebbero dato una spinta incredibile in avanti, non solo in classifica, ma anche sulla crescita generale di un gruppo molto giovane”. Che ci sia un problema psicologico fuori casa? Massari non lo esclude ma prova ad andare oltre: “Può essere. A me e la società dispiace, ma per prima cosa sono sicuro che dispiace ai ragazzi. In casa stanno facendo vedere cose straordinarie per ritmo, intensità e carattere. Fuori invece non riusciamo ancora a essere decisivi quando serve. Bisogna capire se è un discorso fisico o di personalità”. All’orizzonte, domenica prossima, nel giorno della festa dell’Immacolata, al Palafiom arriva la Cestistica Ostuni dell’ex coach Putignano. Massari punta molto sull’apporto del pubblico per cogliere la quinta vittoria casalinga di fila: “Le presenze al palazzetto quest’anno sono una felice sorpresa, i ragazzi sono condizionati positivamente dal pubblico. Anche perché è una squadra giovane che sente la forza e la spinta del tifo. Con la società stiamo lavorando parecchio in quest’ottica per far tornare un po’ di entusiasmo, nella città e sugli spalto, attraverso minieventi di contorno alla partita. Domenica poi sarà l’8 dicembre, una giornata particolare per Taranto con l’Immacolata seconda patrona. Sarà anche l’ultima in casa per questo 2019 quindi vogliamo chiudere in bellezza”. E allora non resta che dare l’appuntamento a tutti i tifosi e appassionati, ma non solo, a domenica 8 dicembre alle ore 18 per la palla a due di Cus Jonico Taranto-Cestistica Ostuni. Sarà bello fare festa nel giorno della festa con la gente di Taranto.

Promozione: Mercato, il Sava ufficializza tre cessioni
Calcio: Numeri sempre più incoraggianti dalle scommesse, sono il traino del settore?