TARANTO

Gravina: Agodirin, ‘Spero che l’arbitro sia all’altezza’

L’attaccante del Gravina: ‘Mi auguro sia capace di gestire una partita così importante. Miale? Mi ha mancato di rispetto senza mai scusarsi...’

09.11.2018 10:22

Kalawole Agodirin, attaccante del Gravina

“Verremo a giocarci la nostra partita con l’obiettivo di portare a casa un risultato positivo”. Kalawole Agodirin, attaccante del Gravina, è già in modalità “Iacovone” e lancia la sfida al Taranto attraverso le pagine de La Gazzetta del Mezzogiorno. “Il Gravina è una squadra forte - rimarca -, che sta pagando gli infortuni, altrimenti occuperebbe una posizione di classifica diversa. Al completo, possiamo mettere in difficoltà chiunque, anche una compagine allestita per vincere il campionato come quella rossoblu. Allo “Iacovone” dovremmo esserci tutti, pertanto prevedo una gara maschia tra due squadre che punteranno al successo. So che il Taranto dovrà fare a meno di diversi elementi importanti, ma resta comunque un osso duro da affrontare, soprattutto allo “Iacovone” dove c’è sempre tanta gente. Per noi è una gara determinante, perché può segnare una svolta: vogliamo vincere per dimostrare che possiamo occupare le posizioni di vertice. Mi auguro solo che l’arbitro all’altezza e in grado di gestire una partita così importante”.

MIALE “Con Miale ho avuto qualche problema: durante Taranto-Nardò della passata stagione mi ha mancato di rispetto dimostrandosi poco sportivo. Abbiamo condiviso insieme l’esperienza di Bisceglie, eppure non si è mai scusato. Ma siccome non porto rancore per nessuno, domenica gli tenderò la mano per salutarlo...”.

La tarantina Melga alla 9a edizione di ‘Musica contro le mafie’
Ippica: Paolo VI, tra i due litiganti gode Zuava