Serie D

La Cavese prima sbanda poi travolge lo Sporting Fulgor

I metelliani superano agevolmente i Molfetta e blindano il secondo posto

15.04.2018 21:49

Il gol numero 100 di Claudio De Rosa con la maglia della Cavese e il ricordo di Catello Mari nel dodicesimo anniversario della sua tragica scomparsa. Sono questi i contenuti della gara tra Cavese e Sporting Fulgor Molfetta, giornata numero 29 nel girone H di Serie D.

Alla vigilia, con la capolista Potenza già in decollo verso la Serie C, il match tra i biancoblu e la già retrocessa formazione pugliese non desta molto interesse. I riflettori sono tutti per “Re Claudio”, al quale mister Bitetto concede la maglia da titolare, a caccia del sigillo da record.

Tuttavia, il gap in classifica sull’avversario ha probabilmente indotto gli aquilotti a scendere in campo con un pizzico di leggerezza di troppo. Poco meno di 2 minuti e il Molfetta addirittura passa in vantaggio. Blanchard commette fallo in area e dal dischetto Tulimieri non sbaglia.

La reazione dei ragazzi di Bitetto si limita, per un bel po’, al solo colpo di testa di Massimo, sul quale Figliola oppone buoni riflessi deviando in angolo. Tocca arrivare alla mezz’ora perché la Cavese riprenda a dovere il filo del discorso: l’arbitro ravvede un tocco di mano in area pugliese su colpo di testa di Girardi, indica il dischetto e dagli 11 metri De Rosa spedisce sotto l’incrocio dei pali, conquistando il traguardo della tripla cifra nella “hall of fame” dei marcatori biancoblu di tutti i tempi.

Si mette in discesa la gara. Prima dell’intervallo trova il tempo per sorpassare e allungare il passo. Al 43′ arriva il raddoppio di Massimo e in pieno recupero è Manzo a confermarsi buon cecchino in zona tiro, chiudendo il primo tempo sul punteggio parziale di 3-1.

Col risultato in ghiaccio, c’è solo da gestire nella ripresa. La Cavese crea alcune opportunità da rete, fallendo però quella più ghiotta al 19′, quando Martiniello fallisce il calcio di rigore del possibile 4-1, calciando debolmente dagli 11 metri. Il poker arriva comunque, firmato nei minuti finali da Iannini, che mette la parola fine a una gara che, se non altro, permette alla Cavese di allungare il passo sul terzo posto in classifica, occupato da un Team Altamura sconfitto a sorpresa in casa dal Francavilla col punteggio di 1-3. (Da mn24.it)

CAVESE-SF MOLFETTA 4-1

RETI: 1’pt rigore Tulimieri (S), 31’ rigore De Rosa (C), 44’pt Massimo (C), 47’pt Manzo (C), 40’st. Iannini (C)

CAVESE (4-3-3): Blanchard; Carotenuto, D’Alterio (11’st Gorzegno), Lame, Marino; Manzo, Fella (10’st Iannini), Massimo (45’st Mincione); Oggiano (33’st Tripoli), Girardi (10’st Martiniello), De Rosa. Panchina: Bisogno, Turmalaj, Favasuli, Logoluso. All. Bitetto.

SF MOLFETTA (4-3-3): Figliolia, Marzio (31’st Donvito), Serino, Filigoi, Basta; Guadalupi, Tenneriello, Schirizzi (31’pt Patruno - 22’st Amorese); Rizzi (45’pt Cifarelli), Petitti, Tulimieri (33’st Strippoli). Panchina: Sarcina, Donvito, D’Aniello, Fracchiola. All. Lanza.

Arbitro: Marco Emmanuele di Pisa.

[Video] Virtus Francavilla: Gol e spettacolo col Matera
Futsal A2/F: Asd Conversano, termina in parità il derby con Noci