TARANTO

Taranto: Ouattara, 'Non vedo l'ora di esordire e dare il mio contributo'

L'attaccante a Blunote: 'Campionato duro ma noi siamo il Taranto...'

Alessio Petralla
14.09.2019 12:02

Foto Walter Nobile

Una grande vittoria che ha ridato linfa ed entusiasmo all’ambiente tarantino quella ottenuta sul difficilissimo campo del Casarano. C’è armonia all’interno del gruppo rossoblù vista dell’insidioso derby di domenica con il Nardò di Foglia Manzillo come conferma, a Blunote, l’attaccante Adam Ouattara: “Stiamo bene ed è tornata totalmente la serenità che a dire il vero non era sparita neanche dopo Brindisi. Siamo contenti per il successo di Casarano e stiamo lavorando al meglio”.

FORMAZIONE: “Non so la questione dell’infermeria. Genchi sarà squalificato”.

IL NARDO’: “Come tutte le partite sarà una battaglia: in questo girone ogni avversario bisogna prenderlo sul serio. Daremo tutto”.

L’ESORDIO: “In settimana ho avuto qualche decimo di febbre ma ora sto bene. Non vedo l’ora di esordire per cercare di dare il mio contributo”.

LE INSIDIE: “Sono sempre dietro l’angolo: saremo attenti a cercare di sbagliare quanto meno possibile”.

IL CAMPIONATO: “E’ duro ma noi siamo il Taranto e ce la giocheremo con tutti. Sono gli altri che devono avere paura di noi”.

OUATTARA: “A Taranto sto bene e il tecnico Ragno mi sta insegnando tanto. E’ un tecnico veramente bravo sempre pronto ad ascoltarci e a farci capire ogni cosa con grande rispetto”.

I TIFOSI: “Spero che domenica siano in tanti a tifarci. Ci aspettiamo una bella cornice: i supporters ionici sono il dodicesimo uomo in campo”.

Si ringraziano:

Nardò: Aquaro, 'A Taranto con meno pressioni, per noi positivo'
Brindisi: Olivieri, 'A Casarano la differenza la farà il particolare'