TARANTO

Taranto: Ancora, 'Abbiamo tutto per vincere questi play off'

La ricetta dell'attaccante...: 'Servirà coraggio e tanta personalità'

Alessio Petralla
17.05.2018 18:05

Una stagione di grande qualità quella fatta dall'esterno offensivo Cristiano Ancora che ha il forte desiderio di regalare la vittoria dei play off al pubblico tarantino...: "Il fatto di non giocare allo "Iacovone" non mi da fastidio anche se, sicuramente, sarebbe stato meglio: purtroppo la classifica finale è questa. Siamo e dobbiamo essere pronti: domenica serviranno coraggio e tanta personalità. Abbiamo tutto per vincere questi play off".

DOPPIO RISULTATO: "Per i campani può essere una sorta di arma a doppio taglio. Lo era, anche, per l'Altamura con cui siamo riusciti a passare in vantaggio cambiando le sorti della gara. Dobbiamo ricordarci che abbiamo ben 120', e non 90', per vincere. Stiamo bene e non vogliamo sentire parlare di ultimi tre giorni o di ultima partita. Ci teniamo tantissimo a dare questa soddisfazione alla città mettendoci i play off in tasca".

LA GARA: "Non avrebbe senso partire all'attacco. Ovviamente, la dobbiamo vincere ma non necessariamente al primo minuto. L'importante sarà rimanere compatti anche perchè abbiamo quasi sempre fatto gol. Con i nostri singoli le occasioni arrivano. Rispettiamo la Cavese che è un'ottima squadra ma siamo sicuri che possiamo farcela".

ANCORA: "Sto benissimo, sono al 100%. Ho avuto soltanto qualche problema con il Potenza perchè mi ero allenato poco. Tutto superato. Domenica servirà esperienza e coraggio. Abbiamo tanto tempo e le qualità giuste per farcela. Quanto ad Altamura con le squadre forti non puoi saltare venti volte l'uomo; serve anche ripiegare in difesa. Sono soddisfatto per domenica scorsa".

L'AMBIENTE: "Siamo pronti anche se sappiamo che ci attende un ambiente caldo che vuole vincere: però, in una partita di calcio non è mai morto nessuno. Abbiamo gente esperta e tante motivazioni".

I TIFOSI: "A prescindere da tutto l'assenza dei tifosi del Taranto è una sconfitta anche per quelli della Cavese. Sarebbe stato più giusto farci giocare anche con i nostri sostenitori. Non ci saranno e questo sarà un motivo in più per vincere. Abbiamo fatto tanti sforzi, conquistando più punti di tutti e vogliamo chiudere al meglio. Ci dispiace tantissimo ma siamo chiamati a pensare solo alla gara".

IL PARAGONE: "Rispetto al Taranto di inizio stagione, adesso, abbiamo un'altra anima. Prima era totalmente una squadra differente. Abbiamo costruito un blocco solido tanto che siamo stati bravi a conquistare un sacco di punti vincendo tutte le partite in casa. Gioco a calcio da tanti anni ma mai mi era successo di non veder l'ora di andare allo stadio. Siamo un gruppo molto unito".

LA CAVESE: "Ha tanta gente esperta in rosa. La partita di Taranto non conta: quella era una gara a se. A questa ci arriviamo bene. Parlerà il campo".

Commenti

Cronaca: Ennesima tragedia all’Ilva, muore operaio di 28 anni
Serie B: Gli arbitri designati per la 42a e ultima giornata