TARANTO

Punto D/H: Dellisanti, 'Ko col Brindisi pericoloso psicologicamente'

L'ex tecnico rossoblù a Blunote: 'La sconfitta non ci voleva, un successo avrebbe riportato entusiasmo'

Alessio Petralla
03.09.2019 12:03

Non è caduto soltanto il Taranto nella prima giornata del campionato di serie D/H ma anche il Foggia e la Fidelis Andria. Tre sconfitte inaspettate che il tecnico ionico Franco Dellisanti, a Blunote, analizza così: “Effettivamente Andria, Taranto e Foggia hanno inaspettatamente fallito l’esordio. Mi aspettavo dei risultati diversi. Non è stata una partenza buona visto che sono delle squadre costruite per provare a vincere. Può essere una brusca battuta d’arresto a livello psicologico perché potrebbe creare insicurezze”.

IL TARANTO: “Ha un organico per vincere il campionato: il fatto di aver subito un solo tiro in porta dal Brindisi non è una giustificazione visto che nei 90’ i rossoblù non sono riusciti a sbloccarla. E’ stata una giornata negativa viste le aspettative. Del resto sono le vittorie che fanno crescere il morale. Questo ko potrebbe creare anche qualche insicurezza all’interno del pubblico. Un successo avrebbe portato tanto entusiasmo in più”.

CASARANO-TARANTO: “Con il Casarano ho vinto tre campionati di fila e perciò conosco bene la piazza. So che è una buona squadra che va annoverata tra le favorite. Di contro il Taranto è stata la regina del mercato e non può e non deve avere timori. Sono legatissimo alla piazza leccese ma Taranto è Taranto. Questa trasferta non ci voleva visto l’ottimo organico che hanno anche i padroni di casa”.

IL CERIGNOLA: “E’ assurdo non sapere, a settembre, se si giocherà in serie C o in serie D. Queste cose non dovrebbero succedere. La Lega sbaglia di grosso. E’ assurdo”.

L’ESORDIO: “E’ vero, il Casarano domenica esordirà a differenza del Taranto che ha già giocato domenica: questo fattore potrebbe avvantaggiare gli ionici anche perché adesso le squadre non sono stanche dato che è solo l’inizio del campionato. Il fatto che i rossoblù siano scesi in campo domenica è una cosa positiva perché ora è fondamentale giocare per far si che l’intesa tra i reparti possa crescere. Di contro il Casarano avrà il suo importante pubblico e tante motivazioni”.

ZONA SALVEZZA: “E’ ancora difficile poterne parlare. Comunque Grumentum, Agropoli e Nardò devono stare attente. Tra l’altro le ultime due sono partite in ritardo”.

Si ringraziano:

 

A Policoro Tony Hadley e l’Orchestra della Magna Grecia
Eventi: Nicola Losapio premia il Teatro