Promozione

Grottaglie: Solo un punto e tanti fischi con la Rutiglianese

Non riesce a svoltare la squadra biancazzurra, sonoramente contestata al termine del match

Michele Trani
17.11.2019 18:31


Non riesce a svoltare il Grottaglie di Paradisi che non va oltre l'1-1 casalingo contro la Rutiglianese e resta impelagato nei bassifondi della graduatoria. Al triplice fischio scatta, sonora, la contestazione che vede nel mirino l'intera società a partire dal ds Ligorio, reo di una compagna acquisti quantomeno rivedibile. E' stato un Grottaglie scialbo quello di oggi che ha pagato a caro prezzo un errore di Costantino, comunque tra i migliori in questo avvio di stagione. Ci si attendeva maggior coraggio nella ripresa, ma i cambi di Paradisi (rivedibili le scelte di rinunciare anzitempo sia a Cecere che a Gigantiello) hanno finito per fare il gioco degli ospiti che hanno avuto vita facile nel neutralizzare le iniziative dei locali, prive di un vero e proprio attaccante in area di rigore. Ed è mancata anche la necessaria malizia nel finale quando la classica mossa della disperazione di avanzare un difensore in avanti, rivedendo l'assetto tattico di squadra, avrebbe potuto offrire maggiori soluzioni rispetto a quelle già presenti. Il pari interno di oggi apre, di fatto, lo stato di crisi dei biancazzurri che, in attesa della riapertura delle liste, continuano a viaggiare a ritmo da retrocessione. Il calendario in questo senso potrebbe dare una mano visto che domenica renderà visita ai grottagliesi un'Apricena in piena crisi. Al D'Amuri si parte con Paradisi che deve fare a meno dei lungodegenti Miale,Appeso, Pisano e Lecce cui si aggiunge lo squalificato Morelli. Ritorna Cecere, terminale d'attacco di un Grottaglie in campo con il solito 4-3-3. Undici pieno zeppo di under per la Rutiglianese che si schiera con un difensivo 4-1-4-1 con Iurlo davanti alla difesa e Ferro terminale offensivo. Spira forte il vento di scirocco che finirà per condizionare non poco il match. Il pronti-via è però immediatamente favorevole ai biancazzurriche riescono a sbloccare dopo cinque giri di lancette grazie a Napolitano. Fa tutto da solo il numero dieci grottagliese guadagnandosi un calcio di rigore dopo un incursione in area di rigore. Glaciale la successiva battuta dal dischetto con Addante vanamente proteso in tuffo che non può niente sul tiro del capitano grottagliese. La Rutiglianese abbozza una reazione favorita dal vento a favore. Ma i biancazzurri difendono con ordine e Costantino deve limitare i suoi interventi all'ordinaria amministrazione. Al ventiseiesimo arriva la prima vera occasione per gli ospiti con l'avvitamento aereo di Ferro su cross di Caselli che metti i brividi al numero uno di casa con la palla che si spegne di un soffio a lato. Sette minuti più tardi, inaspettato, arriva il pari di Dipierro direttamente da calcio d'angolo con Costantino non esente da colpe. Nel finale Rutigliano vicino al clamoroso ribaltamento con Caselli che, da posizione decentrata, sfiora il sette su calcio piazzato a Costantino battuto. Ripresa subito all'arma bianca per il Grottaglie, favorito dal vento  . Dopo un giro di lancette Lotito prova ad emulare il collega ospite, ma D'Addante è bravo e smanaccia con i pugni il pericolo. Al quarto gran sponda di Cecere per Napolitano che, dal limite dell'area, non riesce ad angolare la conclusione favorendo il facile intervento dell'estremo ospite. Al dodicesimo ancora Lotito protagonista, questa volta su calcio piazzato con la palla che sfiora il legno alla sinistra di D'Addante. Il gol sembra nell'aria, ma la ripresa dei biancazzurri, di fatto, finisce qui. Paradisi cerca la svolta in panchina con gli ingressi di Fina e Pisano per Cecere e Venneri. Al ventesimo tiro-cross di Pisano con Gigantiello che devìa debolmente tra le braccia del numero uno ospite. Il tecnico jonici opta allora per la sostituzione del classe '00 finendo per sventrare definitivamente l'attacco. Dà li in poi il predominio territoriale dei locali non riuscirà a trovare adeguato sfogo negli ultimi sedici metri. Solo due, infatti, le occasioni finali a taccuino con Fina che non riesce ad inquadrare lo specchio sottomisura su traversone di Margarito e Napolitano che, su rimessa lunga dello stesso ex Brindisi, non trova la porta di ottima posizione. Finisce 1-1 tra i fischi del D'Amuri con il Grottaglie che resta pericolosamente impelagato nei bassifondi della classifica.

GROTTAGLIE-RUTIGLIANESE 1-1

RETI: 5' rigore Napolitano, 33' Dipierro

GROTTAGLIE (4-3-3): Costantino; D'Ambrosio (44's.t. Messina), De Giorgi, Turco, Venneri (15's.t. Fina); Fonzino, Lotito, Napolitano; Gigantiello (26's.t. Andriani), Cecere (15's.t. Pisano), Margarito. Panchina: Caliandro, Lecce, Comes, Raimondo, Sangermano. All. Paradisi

RUTIGLIANESE (4-1-4-1): Addante; Tanzarella, Partiplo, D'Addiego, Lorusso; Iurlo; Leti (32's.t. Balde), Vernice, Dipierro (40's.t. Deflorio), Caselli (44's.t. Gernone); Ferro (46's.t. Bux). Panchina: Pagano, Valenzano, Sasanelli, Calisi, Abbatescianni. All.Gemmati

ARBITRO: Capotorto di Taranto.

AMMONITI: Iurlo (R), Margarito (G), Fonzino (G), Andriani (G)ESPULSI: Andriani per doppia ammonizione al 48' s.t.

ANGOLI: 7-0

NOTE: Spettatori 300, terreno di gioco in discrete condizioni. Recupero: 0' - 5'

Con Alitalia e Blunote si vola a 40 euro. Programma le tue vacanze
Un Sava perfetto e cazzuto stende la vice capolista Virtus Matino