ALTRI SPORT

Ippica: Paolo VI, Zigolo De Buty perno del Regione Puglia

Comunicato stampa
02.08.2018 14:08

Domenica 5 agosto l’ippodromo Paolo VI ospiterà una delle corse di qualificazione alle batterie relative al Derby in programma all’inizio di settembre. Si tratta del Gran Premio Regione Puglia, un gruppo 3 con €. 33.000 di dotazione riservato a cavalli indigeni di tre anni alle prese sulla distanza del miglio.

Dieci i concorrenti che prederanno posto dietro l’autostart e riflettori puntati decisamente su Zigolo De Buty, già protagonista nel circuito classico ed a segno lo scorso 14 luglio a Montecatini nel Gran Premio Società Terme grazie ad un percorso di testa completato in un tondo 1.15 sui 2040 metri.

Il figlio di Napoleon allenato ed interpretato da Andrea Baveresi possiede una buona punta di velocità iniziale che dovrebbe consentirgli di assumere il comando delle operazioni e cercare di mantenerlo sino al traguardo, con il vantaggio non indifferente di dover correre sulla breve distanza.

Proveranno ad impedirgli di centrare un’altra vittoria Zibibbio Mdm e Zippy Freedom Lf, che carta alla mano sono due rivali da non sottovalutare assolutamente. Soprattutto il primo, affidato ancora una volta a Vincenzo Luongo, che ha preceduto il favorito in un recente scontro diretto a Napoli quando riuscì a conquistare un ottimo secondo posto trottando a media di 1.12.9 sui 2100 metri. Zippy Freedom Lf, invece, giunto secondo nel Gran Premio Stabile del 26 maggio ad Aversa proprio alle spalle di Zigolo De Buty, non corre proprio da quel giorno. Pertanto la forma andrà verificata, ma la presenza di Mario Minopoli Jr in sulky con il supporto al training del proprio team è un buon biglietto da visita per sostenere che questo erede di Ideale Luis possa essere pronto alla battaglia.

Rincalzi di lusso possono essere considerati Ze’ Maria, allievo di Renè Legati allenato da Alessandro Gocciadoro, che ha sempre vinto in tutte le corse in cui non ha sbagliato; Zacon Gio, guidato da Antonio Esposito (90) pronto a sfruttare al meglio la sua velocità al via per cercare di sistemarsi nella scia del favorito e seguirlo sino in retta d’arrivo; e Zaniah Bi, con Roberto Andreghetti in sediolo e ben sistemata dietro le ali dell’autostart.

Più complicato il compito di Zarbon Del Sile, Zingaro Dei Rum, Zefiro Dei Cedri, per il quale ancora non è stata scelta la guida, e Zip A Dee Doo, tutti in grande condizione atletica ma probabilmente fuori dal discorso legato alla vittoria, ma certamente in grado di lottare per un piazzamento.

Chiatona (Massafra): Dal 3 al 7 agosto ‘LIDI. La festa perfetta’
Martina Franca: ‘Festival dei sensi’ dal 17 al 19 agosto