FUTSAL

Futsal A/F: Missione compiuta, Real Statte ai playoff scudetto

Vinto lo scontro diretto con la Lazio, verdetto matematico con il settimo posto in classifica

25.04.2018 23:30

L'Italcave Real Statte vince lo scontro diretto con la Lazio ed è ai playoff scudetto. Il verdetto è matematico adesso, così come il settimo posto in classifica per le rossoblù. Una vittoria netta firmata da Mansueto, quattro gol per lei, quasi cinque se consideriamo il tiro deviato in porta da Rebe. A segno anche Ion e Duco. Obiettivo centrato, quindi, per le ioniche: dopo la qualificazione in coppa Italia e il raggiungimento della semifinale per la coccarda tricolore, ora i quarti scudetto. Per un'annata di transizione un successo incredibile e difficilmente pronosticabile a inizio della stagione, frutto del grandissimo lavoro svolto dallo staff e da tutta la squadra tarantina. Domenica la gara contro la Rambla per poter iniziare il percorso che conduce alla post season. Ai quarti l'Italcave troverà la seconda forza del campionato: una tra Montesilvano e Ternana. Se le abruzzesi non perdono domenica prossima a Cagliari (sicura del sesto posto) saranno le avversarie delle rossoblù. Altrimenti saranno le umbre che incontreranno le ioniche il 5, 9 ed eventualmente 13 maggio (serie al meglio di 2 con seconda gara da giocare al PalaCurtivecchi).

L'Italcave parte con Margarito, Duco, Ion, Maione, Mansueto. La Lazio risponde con Nagy, Alvino, Rebe, Beita, Sabatino. Posta in palio alta ma anche grande caldo al PalaGems. A uscire meglio dai blocchi è l'Italcave che passa dopo 6 minuti con un fendente di Duco di destro sotto l'incrocio. Al nono il pareggio di Rebe: imbucata di Lucileila e puntata della laziale che impatta il punteggio. Gara equilibrata con rapidi capovolgimenti di fronte ma sul finale di frazione giunge il nuovo vantaggio rossoblù: ripartenza di Pegue per Maione, tiro sul palo lungo, sfera che batte sulla traversa e termina in gol. Fin qui il primo tempo poi la ripresa che non ti aspetti. All'alba è Margarito con un colpo di karate a respingere un tiro a botta sicura di Lucileila. La risposta ionica è convincente e vincente al terzo: palla vagante recuperata da Ion, scarico a sinistra per Mansueto, nuovamente al centro per la nazionale rumena che di destro mette sotto le gambe di Nagy e allunga. E' il gol che spacca in due la partita perché l'Italcave diventa imprendibile. Occasione d'oro un minuto dopo il triplo vantaggio con Mansueto, ma dal centro dell'area di rigore il tiro viene deviato in corner. È l'antipasto del quarto gol ionico: Duco al centro per Mansueto che in scivolata spinge il pallone in porta, deviato in maniera decisiva da Rebe. La Lazio mette il portiere di movimento. E l'Italcave ha un'altra occasione con Mansueto, tiro deviato sui piedi di Ion che serve Maione che non impatta la sfera per un soffio. Ma è la giornata di Mansueto che su lancio lungo di Margarito inventa un gol incredibile. Al settimo della ripresa è 5-1. Ma non finita: al 10 e 08'' è ancora Mansueto a segnare. Poi ancora Mansueto che con l'aiuto di Ion recupera palla al minuto 12 sulla metà campo e trova il 7-1. Palla al centro e Agnello, portiere di movimento, sul secondo palo trova il gol del 7-2. Sembra essere la sveglia per le biancocelesti che con Rebe, lasciata sola sulla destra, trovano il secondo gol di seguito. A 5' dalla fine, però, Xhaxho trattiene Mansueto, doppio giallo ed espulsione. Ed è proprio Mansueto che riesce a trovare un grande diagonale dalla destra e riportare il +5, 8-3 per le ioniche. Per la cronaca segna Beita a 27 secondi dalla fine ma ormai è fatta: l'Italcave è ai playoff come settima regina del campionato.

LAZIO-ITALCAVE REAL STATTE 4-8 (1-2 p.t.)

RETI: 6'16" p.t Duco (S), 9'08" Rebe (L), 18'10" Maione (S), 2'43" s.t. Ion (S), 3'28" aut. Rebe (S), 7'04" Mansueto (S), 10'08" Mansueto (S), 13'30" Mansueto (S), 13'49" Agnello (L), 14'06" Rebe (L), 15'22" Mansueto (L), 19'30" Beita (L).

LAZIO: Nagy, Alvino, Rebe, Beita, Sabatino, Soldevilla, D’Ambrosio, Barca, Agnello, Lucileia, Xhaxho, Tirelli. All. Chilelli.

ITALCAVE REAL STATTE: Margarito, Maione, Duco, Mansueto, Ion, Pordenoni, Marangione, Pegue, Oliveira, Russo. All. Marzella.

ARBITRI: Antonino Tupone (Lanciano), Massimiliano Palombi (Avezzano) CRONO: Dario Di Nicola (Pescara).

AMMONITE: Duco (S), Lucileia (L), Maione (S).

ESPULSE: al 15'03" s.t. espulsa Xhaxho (L) per doppia ammonizione.

Teatro: ‘7 minuti Consiglio di Fabbrica’ al Turoldo
Serie C: L’Alessandria vince la Coppa Italia