TARANTO

Sarnese: Langella, 'Il Taranto non ha il ritmo partita: sfruttiamolo'

Alessio Petralla
11.01.2019 12:31

Vuol provare a fare bene la Sarnese nella delicata trasferta di Taranto come conferma, a Blunote, il capitano Matteo Langella: “Fisicamente stiamo bene, mentalmente, nonostante il periodo non positivo, siamo consapevoli dei nostri mezzi. Sappiamo che quella di Taranto è una sfida difficile anche perché gli ionici, in casa, hanno messo tutte le avversarie sotto. Ce la giocheremo a viso aperto consapevoli del nostro valore”.

UN TURNO FERMO: “E’ vero il Taranto domenica scorsa non ha giocato e stiamo basando i nostri allenamenti su questo fattore. Loro non avranno il ritmo partita e dovremo sfruttare questa situazione. A prescindere da ciò sarà sempre difficilissima perché i calciatori rossoblù si possono definire dei professionisti”.

IL TARANTO: “Ha preso calciatori molto importanti come Esposito dal Cerignola che è un giocatore di categoria superiore. Poi c’è Croce che è un buon attaccante che ci segnò due gol con la maglia del Gravina. I rossoblù possono puntare a vincere il campionato”.

LE INSIDIE: “Senza presunzione non temo nessuno in particolare: penso solo alla mia Sarnese e a cercare di fare una buona gara con grande umiltà e concentrazione”.

LA GARA: “No, non faremo nessuna barricata. Dobbiamo giocarcela. Poi, dipende da come si metterà la partita. Il Taranto gioca in casa davanti al suo pubblico e cercherà di fare la partita: non dobbiamo commettere l’errore di abbassarci troppo”.

IL CAMPIONATO: “Si tratta di un girone molto difficile. Non siamo in un gran periodo e dobbiamo rialzarci perché non vogliamo retrocedere. Da capitano sprono i miei compagni per cercare di uscire fuori da questo brutto periodo: sappiamo che non è facile viste le squadre che ci sono. Nella zona medio-alta della classifica Taranto, Cerignola e Picerno hanno qualcosa in più”.

Si ringraziano:

Tv: Addio a Marina Musolino, voce storica di Studio 100
Raccolti 870€ per reparto Oncoematologia Pediatrica di Taranto