TARANTO

Taranto: Penalizzazione, Giove non ci sta ‘Faremo ricorso’

Il presidente è un fiume in piena: ‘È un attacco al calcio tarantino’

21.02.2019 19:54

Massimo Giove è un fiume in piena. Il punto di penalizzazione, inaspettato, è un fulmine a ciel sereno che va a minare la serenità di un Taranto impegnato nella rincorsa alla Serie C. “Questo è l’ennesimo attacco al calcio tarantino - dichiara a Blunote il presidente -. Stendardo, Maurantonio e Altobello sono stati da me regolarmente pagati non appena sono stati notificati i lodi arbitrali. Per questa vicenda, di cui non ho alcuna responsabilità, ho anche scontato sei mesi di squalifica. Adesso ci infliggono un punto di penalizzazione per ritardi imputabili alla precedente gestione. Per non parlare poi delle tempistiche: il TFN si sveglia oggi per un fatto accaduto due anni fa, che non c’entra assolutamente nulla con la nostra gestione e con la categoria che occupiamo. Non ci sto, faremo ricorso perché questo punto di penalizzazione non sta nè in cielo nè in terra. In ogni caso, nelle prossime ore convocherò una conferenza stampa per dimostrare, carte alla mano, che Stendardo, Maurantonio e Altobello hanno ricevuto tutto ciò che gli spettava”.

Clamoroso: TFN, Taranto penalizzato di un punto
Taranto: Punto di penalizzazione, Giove in conferenza stampa