Cultura, musica e spettacolo

Magna Grecia Festival: Tributo a Lucio Dalla, ‘tutto esaurito’

Sul palco Lorenzo Campani, Renzo Rubino e Raffaele Casarano. Rassegna a cura Ico Magna Grecia, in collaborazione con Comune di Taranto

Comunicato stampa
27.07.2020 16:20


E’ “sold out” da giorni lo spettacolo “Attenti a Lucio” all’interno del Magna Grecia Festival e in programma mercoledì 29 luglio alle 21.00 all’Arena Villa Peripato di Taranto. Sulla scena una formazione “all star” con il cantante Lorenzo Campani, il cantautore Renzo Rubino, che delizierà il pubblico al piano con alcuni brani dedicati a Dalla, suo grande estimatore, e Raffaele Casarano al sax. Stelle del firmamento musicale italiano che, insieme, si esibiranno con l’Orchestra della Magna Grecia diretta dal maestro Giacomo Desiante. 
Quello in programma è l’ottavo evento del rassegna realizzata dall’ICO Magna Grecia con il Comune di Taranto. Serie di appuntamenti musicali di rilievo, con la direzione artistica del maestro Piero Romano, sostenuta dal sindaco di Taranto, Rinaldo Melucci, con il vicesindaco con delega alla Cultura, Fabiano Marti. Dalla avrebbe scritto e incantato ancora oggi, con quella sua fantasia straordinaria e una voce dai mille registri. Il gruppo musicale di stelle ripercorrerà insieme con l’OMG alcune fra le tappe più suggestive del cantautore che ci ha regalato pagine e liriche memorabili come “4 marzo 1943”, “Anna e Marco”, “Futura” e tante altre ancora. Ma torniamo ai protagonisti della serata. Renzo Rubino, tre volte al Festival di Sanremo, prima nella categoria Giovani, poi in quella Campioni, con le canzoni “Il Postino” (Premio della critica “Mia Martini”), “Ora” e “Custodire”. Ha pubblicato gli album “Farfavole”, “Poppins”, “Secondo Rubino” e “Il gelato dopo il mare”. Lorenzo Campani e la sua interpretazione de “La sera dei miracoli” dell’immenso Dalla. E’ stata la performance più applaudita dai coach di “The Voice” (Riccardo Cocciante, Raffaella Carrà, Piero Pelù e Noemi), che gli hanno tributato una standing ovation. Campani, emiliano, come l’artista cui è dedicato l’omaggio musicale, ha “aperto” ventisei concerti di Vasco Rossi, collaborato con Ligabue, cantato con i gruppi New Era, SolieriGang, ClanDestino, e in “Notre Dame de Paris”. Raffaele Casarano, considerato tra i maggiori talenti della new jazz generation, ha collaborato con Paolo Fresu, Buena Vista Social Club, Gianluca Petrella, Ensemble Notte della Taranta, Negramaro, Moni Ovadia, Eugenio Finardi e Paola Turci. Il Magna Grecia Festival è una manifestazione realizzata in collaborazione con UBI Banca, Progetto Ma.Ta. (Matera-Taranto, un ponte per la cultura), Fondazione Puglia e Programma Sviluppo. Gli ultimi due spettacoli del Magna Grecia Festival avranno luogo nell’Arena della Villa Peripato, mentre la sezione “Concerti al tramonto” è stata allestita nei lidi cittadini Lamarée, Molo Sant’Eligio e Yachting Club. Ringraziamenti, pertanto, a Nicola Mignogna (Lamarée Lido), Antonio e Gaia Melpignano (Molo Sant’Eligio), Gianluca Piotti (Yachting Club), e all’Azienda Vinicola Varvaglione e alla Five Motors di Taranto, che ha dotato l’organizzazione di una Renault Capture con brand “Magna Grecia Festival”. Ricordiamo a quanti fossero in possesso del biglietto, che all’ingresso dovranno consegnare il modulo di autocertificazione Covid-19 debitamente compilato (scaricabile dal https://tinyurl.com/modulocovid o dal sito www.orchestramagnagrecia.it).

MAGNA GRECIA FESTIVAL Ultimi eventi

Mercoledì 5 agosto, Arena Villa Peripato (21.00): “I love musical”, Graziano Galatone, voce, Simona Galeandro voce, direttore Maurizio Lomartire (ingresso 5euro); sabato 8 agosto, Arena Villa Peripato (21.00): “Bacarach Forever”, Karima voce, direttore Domenico Riina (ingresso 5euro).

Informazioni: Orchestra della Magna Grecia, sedi di Taranto: via Giovinazzi 28 (lunedì/venerdì 10.00/13.00-17.00/20.00, 392.9199935), via Tirrenia n.4 (lunedì/venerdì 9.00/17.00;  099.7304422).

Picerno-Bitonto: Sarebbe stata ‘combinata‘ per 25mila euro
Savoia: Ufficiale Matteo Langella, era seguito anche dal Taranto