Cultura, musica e spettacolo

Massafra: ‘La città segreta’, laboratorio estivo per piccoli artisti

Comunicato stampa
19.06.2020 17:11


Alla scoperta della “città segreta”, dentro e fuori di noi. Anche quest’anno, in continuità con il progetto triennale P.A.S.S.I. (Progetto, Arte, Spettacolo, Scoperta e Innovazione nella Terra delle Gravine), il Teatro delle Forche ha voluto fortemente progettare un’iniziativa estiva dedicata a bambini. S’intitola “La città segreta” ed è un laboratorio che fonde le pratiche del teatro alle pratiche dell'abitare. Un percorso nuovo per piccoli esplorat(t)ori che si svolgerà dal 22 al 26 Giugno, di mattina, dalle ore 9.00 alle 12.00, al Teatro Comunale di Massafra (Piazza Garibaldi), con tappe di esplorazione urbana. Il laboratorio è rivolto a bambini di età compresa tra i 6 e i 12 anni. Per maggiori informazioni e costi: www.teatrodelleforche.com; 0998801932/3497291060. "La città segreta" è pronta a prendere vita, in forma ludica e partecipata, attraverso esercizi teatrali, narrazioni e drammatizzazioni ma anche attraverso pratiche creative di architettura urbana, nuovi linguaggi audiovisivi per accorciare le distanze ed esplorare il mondo con occhi nuovi. Nel calendario di lavoro anche passeggiate urbane di interesse architettonico e storico-paesaggistico. Un intenso viaggio in uno spazio di condivisione, di rispetto e di fiducia accompagnato da un fare costruttivo e creativo, stimolando l’immaginario dei bambini e ricorrendo al prezioso aiuto delle arti. "La città segreta si rivela ai piccoli artisti attraverso l’uso dei cinque sensi: vista, udito, tatto, olfatto e gusto. Allenarci ad un approccio multisensoriale ci consentirà di conoscere noi stessi e approfondire la conoscenza dell’altro. Pur nella distanza che questo tempo c’impone, ci ritroveremo - ognuno per sé - nelle nostre pratiche di ‘vicinanza’. Riconoscerci attraverso lo sguardo, ascoltare i suoni della città, manipolare l’argilla per darle forma, sapere distinguere le piante aromatiche dagli odori, trasformare le materie prime in una merenda gustosa. L’opera pittorica ospitata nel manifesto è firmata dall’architetto Francesco Tinelli che ringraziamo per la preziosa collaborazione.”

Coppa Italia: Festa Napoli, De Luca attacca Salvini ‘Cafone e somaro’
BCC San Marzano: Bilancio approvato e via libera alla nuova governance