CRONACA

Taranto: ‘Alto impatto’, controlli per garantire disciplina e legalità

Durante tutto il mese di agosto serrati controlli a tutto campo dei Carabinieri del Comando Provinciale ionico

Comunicato stampa
06.09.2019 15:30

Durante tutto il mese di agosto sono proseguiti i serrati controlli a tutto campo dei militari del Comando Provinciale di Taranto, al fine di prevenire e reprimere sia endemici fenomeni di illegalità diffusa come l’inosservanza delle norme del codice della strada, sia recrudescenze di criminalità comune e predatoria. ll modello tattico adottato, ormai consolidato, si è rivelato ancora una volta efficiente, sia quale deterrente, con particolare riguardo alla prevenzione ed dei reati predatori perpetrati nelle località marine, sia sotto il profilo operativo, in quanto le diverse attività hanno consentito di trarre in arresto:

- un 49enne di Manduria, in esecuzione di ordine di carcerazione per possesso di ingiustificato di chiavi alterate o di grimaldelli, estorsione in concorso e detenzione illecita di sostanze stupefacenti;

- un 28enne di San Marzano di San Giuseppe, in esecuzione di ordine di carcerazione per maltrattamenti in famiglia e lesioni aggravate;

- un 28enne di Grottaglie, in esecuzione di ordine di carcerazione per resistenza a pubblico ufficiale;

- un 28enne di Grottaglie, in esecuzione di ordine di carcerazione per furto, evasione e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente;

- un 68enne di Bari, in esecuzione di ordine di carcerazione per violenza sessuale;

- un 53enne di Taranto, in esecuzione di ordine di carcerazione per usura.

Nel medesimo contesto sono state denunciate in stato di libertà 52 persone, ritenute responsabili di diversi reati, tra cui: detenzione illecita di sostanze stupefacenti, falsità materiale,  guida in stato di ebrezza, ricettazione, lesioni, minacce, abbandono e maltrattamento di animali, inosservanza delle prescrizioni imposte dalla misura dell’affidamento in prova ai servizi sociali, maltrattamenti in famiglia, detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, violazione colposa dei doveri inerenti alla custodia di cose sottoposte a sequestro, guida senza patente mai conseguita in recidiva, interruzione di pubblico ufficio. 

I servizi antidroga hanno infine consentito, nel complesso, di:

-      sequestrare tremilacinquecento euro di contanti, ritenuti provento di attività di spaccio; 

-      segnalare alla locale Prefettura 41 soggetti quali assuntori di stupefacenti per uso non terapeutico, poichè trovati in possesso complessivamente di 25 grammi di marijuana, 20 grammi di cocaina, 24 grammi di hashish, 10.5 grammi di eroina nonché 3 rigogliose piante di marijuana. 

Taranto: Polizia di Stato e Locale, corposo intervento al Paolo VI
Taranto: Comune e Amat insieme per riportare in vita area camper