Un tarantino alla Normale di Pisa. Valigie pronte per uno studente del Righi

Danilo Scarciglia, classe 5 AL del liceo scientifico, ha superato i test di ammissione nella prestigiosa e storica istituzione universitaria fondata da Napoleone Bonaparte nel 1810

Cultura, musica e spettacolo
06.09.2021 14:23

Dal 100 e lode alla Normale di Pisa. Il passo è stato facile per Danilo Scarciglia, che si è diplomato quest’anno al liceo scientifico-opzione Scienze applicate del Righi di Taranto. Lo studente, classe 5 AL, dopo la brillante maturità, ha superato il non facile concorso di ammissione alla facoltà di Fisica nella Scuola Normale di Pisa, storica e prestigiosa istituzione universitaria, fondata nel 1810 da Napoleone Bonaparte e fucina di grandi ingegni. E’ qui che si sono laureati molti premi Nobel (per la fisica Enrico Fermi e Carlo Rubbia). Danilo Scarciglia ha concluso a giugno il suo percorso scolastico, dopo aver sostenuto in modo più che brillante il colloquio d’esame, suscitando l’entusiasmo ed il plauso da parte della commissione. “Il cento e lode conseguito - spiega la professoressa Lucia Basile, docente di Scienze all’istituto d’istruzione secondaria superiore diretto dalla preside Iole De Marco - è stato il coronamento di un esemplare quinquennio di studi durante il quale questo alunno si è distinto in ogni disciplina, meritando sempre non solo il massimo dei voti, ma anche l’apprezzamento da parte dei docenti e l’affetto e l’ammirazione dei suoi compagni. Danilo è un alunno che non si è mai risparmiato nello studio come nel soccorrere e aiutare i compagni in difficoltà, accattivandosi,con la sua riservatezza e la sua modestia, la stima e l’affetto di tutti”. L’atteso e sperato risultato del giovane Scarciglia, è anche merito dell’adeguata e completa preparazione, fornita con attenzione e competenza dal suo docente di Fisica, il prof, nonché ingegnere, Alberto Palmieri. “Conosciamo benissimo il notevole impegno ed i grandi sacrifici che occorrono per frequentare un’istituzione accademica di così alto livello come la Normale di Pisa - commenta la dirigente scolastica De Marco - ma siamo certi che DaniloScarciglia, con il suo sorriso gentile che nasconde una volontà di ferro, raggiungerà le mete che si propone. A lui, e a tutti gli alunni che portano alto il nome dell’istituto Righi, assorbendo al meglio gli insegnamenti del nostro qualificato corpo docenti, non possiamo che augurare un futuro brillante e colmo di soddisfazioni. Un augurio che vale per tutta la nostra popolazione studentesca, pronta a rientrare tra i banchi per un nuovo anno scolastico. Faremo il possibile per assicurare il ritorno alla normalità, recuperando solo ciò che di buono ci ha lasciato l’ultimo biennio di pandemia”. (CS)

Risparmia su assicurazione auto/moto 🚗💰🛵🏍 con Assicurazioni Lilla
Taranto: I edizione di ‘TAWAVE L’onda del cambiamento’, 25 settembre inaugurazione