Cultura, musica e spettacolo

Martina Franca: Grandi ospiti e risate assicurate col Festival del Cabaret

Le stelle dello spettacolo si ritrovano in Valle d’Itria dal 21 al 23 agosto

Comunicato stampa
07.08.2020 10:31

Dario Cassini
Le stelle del cabaret si ritrovano a Martina Franca. Torna puntuale il Festival del Cabaret “Città di Martina Franca”, che dal 21 al 23 agosto, nell’atrio dell’Ateneo Bruni, non farà mancare al suo pubblico la tradizionale tre giorni dedicata alla risata. Sarà tutt’altro che un festival in tono minore, considerando le emergenze organizzative che hanno colpito anche lo spettacolo dal vivo. Tutto ciò non riguarderà Martina Franca che non cambia formula e che riesce, da sempre, a richiamare i rappresentanti più importanti della comicità. Ci sarà la consueta pioggia di ospiti, per soddisfare i gusti di tutti. A condurre le danze sarà riconfermata la coppia Mauro Pulpito – Debora Villa, con il primo che diventerà “maggiorenne”, presentando la sua 18esima edizione del festival. La cornice musicale sarà affidata all’energia dell’Orchestra Mancina, riconfermata dopo il grande successo ottenuto lo scorso anno. E ci saranno i grandi ospiti. Si partirà venerdì 21 agosto, calando il tris di tre grandi prodotti della scuderia Zelig. Ci saranno Pablo e Pedro, coppia comica versatile, da 25 anni alla ribalta, con tanti personaggi che hanno fatto ridere tutti; arriveranno i “Villa Perbene”, trio salernitano composto da Chicco Paglionico, Francesco D’Antonio e Andrea Monetti, già solisti di successo, che hanno deciso di mettersi insieme con risultati straordinari; si chiuderà con Luca Koblas, il “Ratko sindaco rom”, con la sua satira paradossale. Sabato 21 agosto si partirà con un maestro assoluto della comicità, Dario Cassini, Iena con Simona Ventura, protagonista trasversale in tutti i generi dello spettacolo (tv, radio, cinema) con una comicità intelligente e raffinata, dedicata soprattutto alle donne; ci saranno due ambasciatori della comicità napoletana, Vincenzo Comunale, già finalista al Festival qualche anno fa, tra i più giovani rappresentanti della “stand up comedy” e Vincenzo De Lucia, imitatore e trasformista, protagonista nell’edizione 2020 di “Made in sud”; chiuderà il pacchetto di ospiti Mago Cofano, premio della critica al Festival 2019, fasanese doc che unisce comicità e magia. Domenica 22 agosto, stella della serata sarà, come di consueto, il protagonista del premio “Città di Martina Franca”, che quest’anno verrà assegnato ad un maestro di ironia, Riccardo Rossi, monologhista romano, protagonista in tante commedie cinematografiche e programmi tv; arriverà sul palco del festival Massimo Bagnato (Zelig, Colorado), campione del non-sense, con il suo “tormentone del braccio”; infine ci sarà il vincitore in carica, Claudio Sciara, con i suoi monologhi “sospesi” e surreali. Ospite fisso nelle tre serate sarà il poeta graficomico Alvalenti, che ritorna al Festival dopo tanti anni e che, grazie ai suoi disegni onomatopeici, garantirà raffinatezza e classe ad un festival che si annuncia linguisticamente eterogeneo. Saranno riconfermate anche le incursioni comiche di Vincenzo Albano, con il suo “Martina social Festival”. Ci sarà, poi, la tradizionale gara tra i comici emergenti, proveniente da ogni angolo d’Italia. Questi i concorrenti che si contenderanno la vittoria finale: Amedeo Abbate (Milano),  Massimiliano Angioni (Como), Marco Bernardini (Roma), Ilaria Berti (Trento), Marina Marchione (Altamura), Vitantonio Mazzilli (Bisceglie), Emiliano Morana (Roma),  Denny Napoli (Messina), Francesco Porcu (Cagliari), Samuele Rossi (Lucca), Pasquale Trombetta (Foggia), John Vincent (Milano). Biglietti e abbonamenti si potranno acquistare presso l’ufficio turistico di Piazza XX Settembre, o attraverso il circuito “Vivaticket”. Questi i prezzi: abbonamento 3 serate € 45, biglietto singolo venerdì e sabato € 19, biglietto domenica € 23. Maggiori informazioni sul sito www.festivaldelcabaret.com o all’infocab 360371666.

Eventi: ‘Cantine in Barca’, l’estate tarantina tra i due mari
Massafra: Il Comune adotta app ‘Spazio Scuola’