Nardò: Donadei, ‘A Taranto mi aspetto il salto di qualità’

Il presidente: ‘Rossoblu meritatamente in vetta, ma non è Davide contro Golia’

Salvatore Donadei, presidente del Nardò
Serie D
13.04.2021 17:15

(Di Ludovica Maiuri) Dopo oltre un mese di stop, il Nardò è pronto a tornare in campo per affrontare la capolista. I precedenti allo Iacovone indicano il Taranto come la favorita del match, con 11 vittorie e 2 pareggi. Un derby storico che vede protagoniste due squadre che si affrontano dagli anni ’60 tra i campionati di Serie C e D. Il presidente dei granata, Salvatore Donadei, alla vigilia del match: “Il Taranto arriva nel momento giusto. Nonostante l’incognita della nostra lunga sosta, abbiamo la rosa quasi al completo e questo ci da’ lo stimolo giusto. Siamo carichi e convinti di poter fare male“. PRIMATO DEI ROSSOBLU: “Lo Iacovone è uno stadio di altre categorie. La società è seria e la squadra ha un valore indiscusso. Nonostante occupino meritatamente il primo posto, questa sfida non va guardata come quella di Davide contro Golia. Qualche timore c’è, ma dopo 40 giorni di lavoro in famiglia confidiamo nelle nostre qualità”. ASSENZA BOMBER CAPUTO: “Non si discute la sua importanza, ma credo possa essere tramutata in un segnale di maggior responsabilizzazione da parte di chi prenderà il suo posto. Potrebbe essere il punto di partenza per una maggior carica da parte dei ragazzi. Ci sarà bisogno di un’attenzione esasperata nei dettagli ed una feroce applicazione. Spero, inoltre, di vedere un salto di qualità sul piano caratteriale, aspetto che bisogna migliorare soprattutto fuori casa.”

Commenti

ArcelorMittal: Operaio licenziato, la protesta si sposta anche a Roma - Video
Taranto-Nardò: È la sfida numero 14 in riva allo Jonio